LogoTM-Alt0
 - 
Afrikaans
 - 
af
Albanian
 - 
sq
Arabic
 - 
ar
Azerbaijani
 - 
az
English
 - 
en
French
 - 
fr
German
 - 
de
Greek
 - 
el
Hindi
 - 
hi
Italian
 - 
it
Japanese
 - 
ja
Korean
 - 
ko
Persian
 - 
fa
Portuguese
 - 
pt
Romanian
 - 
ro
Russian
 - 
ru
Spanish
 - 
es
Turkish
 - 
tr

Break the Chains

T.M. firma la
"Conflict Minerals Declaration"
ShareButtonShade

Break the Chains

T.M. firma la
"Conflict Minerals Declaration"

Minerali di Conflitto

Stagno, tantalio, tungsteno e oro, questi i così detti “minerali di conflitto”, in base alle loro iniziali in inglese, sono spesso indicati come “3TG”; purtroppo, spesso i proventi del commercio di questi minerali sono utilizzati per finanziare il conflitto armato in Repubblica Democratica del Congo (RDC) e paesi limitrofi (regione della RDC),  per questo vengono considerati “minerali di conflitto”.

É quindi di fondamentale importanza che l’origine di questi minerali non provenga da miniere controllate illegalmente da quelle forze governative e milizie che si finanziano dalla vendita di questi minerali e dal 1998 ad oggi hanno causato più di 5 milioni di morti.

L’impegno di T.M.

T.M. firma la Conflict Minerals Declaration con l’obiettivo di promuovere pratiche responsabili da parte delle imprese di approvvigionamento di minerali 3TG provenienti da zone ad alto rischio o interessate da conflitti armati, al fine di ridurre il finanziamento dei gruppi armati in tali zone con i proventi dello sfruttamento dei minerali locali.

SEGUICI SUI CANALI SOCIAL

RICEVI I NOSTRI AGGIORNAMENTI

tramite

Feeds, Newsletters e Broadcasts

Progetto Dobbiaco
20Gen

Progetto Dobbiaco

Progetto Dobbiaco: Nuova Cabina Primaria per SIEMENS nell’impianto Edyna

Break the Chains
18Gen

Break the Chains

T.M. firma la
“Conflict Minerals Declaration”

Progetto Proman Ribatejo: TMclad incontra l’H₂
26Dic

Progetto Proman Ribatejo: TMclad incontra l’H₂

Progetto Ribatejo: il TMclad è pronto per un progetto green di portata internazionale.